Dalla politica al gatto, la moda degli spot

Diego Della Valle

Diego Della Valle

Dai politici agli imprenditori, dai tifosi alle associazioni di categoria. Non è isolata la scelta di Diego Della Valle. A precederlo nella categoria degli inserzionisti a pagamento, sono stati, tanti politici e gente comune. Il 9 gennaio del 2009 ad esempio l’allora sindaco di Napoli, Rosa Russo Iervolino compra una pagina pubblicitaria sui maggiori quotidiani napoletani per spiegare le ragioni delle sue scelte recenti e del rimpasto effettuato in giunta. Il 9 luglio del 2009 poi è il leader dell’Idv, Antonio Di Pietro, a comprare una pagina sull«International Herald Tribune» per denunciare le norme contenute nel lodo Alfano. Ma c’è chi come la scultrice veneta Luciana Matalon lo scorso luglio acquista un’intera pagina del «Corriere della Sera» per dire addio al suo gatto morto. «Rapito da un neutrino alla deriva di spazi galattici», scrive Luciana, che compare nella foto con il suo amato Sky.

Questa voce è stata pubblicata in Comunicazione pubblicitaria. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>